Ultime ricette inserite:

Chi siamo


 

Il giorno 11 novembre 1985 nasce Virtualmente la Associazione Cuochi friulani

 

La data corrisponde ad un Evento a Carattere nazionale Denominato 1° Concorso Nazionale L’OCA IN CUCINA ospitato dal Ristorante del Doge dei Fratelli Macor ubicato all’interno della Villa Manin di Passariano ( Ud ).
E’ La Giuria dei Professionisti della Regione Fvg e Lombardia che riconoscono la validità dell’Evento si possono menzionare i colleghi: Dovier Vinicio Chef del Ristorante Hotel Boschetti di Tricesimo, Busdon Giorgio chef del Ristorante Hotel Astoria di Udine , Cosetti Gianni chef Patron del Ristorante Hotel Roma di Tolmezzo , su sollecitazione dello Chef Modolo Alberto Chef Concorrente già Presidente dell’Associazione Cuochi di Pordenone aderente alla Federazione Italiana Cuochi, Chef Docente allo IAL Doriguzzi Renzo altro concorrente di Pordenone dopo un incontro formale al termine dell’Evento promuovono l’iniziativa di far nascere anche in Provincia di Udine un’Associazione come Pordenone.
L’anno che seguì molti sono stati gli incontri per Formare il Gruppo Associativo, Siamo in Autunno del 1986 alla vigilia di Natale nel Salone delle Feste di Gigi Valle a Buttrio Nasce l’Associazione dei Cuochi Friulani. Il Presidente designato Graziano Manzatto titolare del Ristorante alla Stalla di Liignano Sabbiadoro, il Presidente Modolo con la carismaticità e conoscenze Livello Nazionale porta ambedue le Associazioni a diventare l’Organo Ufficiale della Federazione Italiana Cuochi.

La Figura dei “ Coollegium Cocorumr “ Cuochi con oltre 25 anni di attività nel settore diventa un ambito riconoscimento Nazionale gli appartenenti al Sodalizio festeggiati mantengono la Loro appartenenza con rispetto e ambizione grazie alle iniziative che le Presidenze provinciali di anno in anno promuovono Iiniziative che vedono avvicendarsi dopo Graziano Manzatto divenuto Presidente regionale i Presidenti: Giorgio Busdon, Eligio Costantini, Eugenio Muzzin, il segretario per questi anni fino alla fine del 1998 il Sottoscritto che sarà Nominato nel direttivo nazionale dei Maestri di Cucina,. All’inizio del nuovo millennio Silvio Di Giusto diventa il Presidente che ininterrottamente fino ai giorni nostri èil coordinatore della Provincia di Udine che con grande impegno e determinazione porta l’Associazione ai Massimi Vertici regionali e Nazionali grazie alla Grande e Continua collaborazione con i Giovani che con Lui e un Gruppo di Professionisti fanno nascere l’Associazione Cuochi Concorsi FVG Partecipano ad Eventi e Concorsi importantissimi aggiudicandosi medaglie d’Oro ed encomi dalla Presidenza Fic Nazionale per l’impegno dimostrato a carattere Istituzionale. La Collaborazione con l’ Associazione di Pordenone con i Presidenti Modolo Alberto, Signora Manlio,Rizzo Eugenio e ora Fabbro Giovanni che, con il loro Museo di Arte Cucinaria evidenziano la Figura dei Cuochi Alto-liventini nel Mondo e quella di Trieste dove si sono Avvicendati Gruden Roberto, Basilico Andrea,.Rosso Claudio ma è la Presenza di Emilio Cuk come Coordinatore di Eventi di Grande prestigio che fa conoscere la Realtà dell’Agroalimentare della Provincia di Trieste in Europa, L’Unione diventa sotto la Presidenza di Tassi Adriano una Unione Invidiata da Associazioni e Unioni Regionali tanto che nel 1998 a Grado con l’impegno di tutti i componenti il Direttivo e Associati rimane come uno dei migliori Congressi Nazionali della FIC.
Anche le Associate Cuoche che grazie a Bertilla Prevedel ed ad un gruppo affiatato di 5 colleghe nel 1996 fanno nascere il Sodalizio Lady Chef ora è diventata una Perla della FIC conta in Italia oltre 2500 aderenti e delegazioni in tutto il mondo. Alla fine del Secolo scorso un’altro importante riconoscimento dall’Organismo Nazionale e dalle Delegazioni mondiali per Sergio Negro il Collega Chef che ininterrottamente con lo spirito innovativo e creativo evidenzia il Portale dell’Unione Cuochi FVG www.unionecuochifvg.com per la qualità e la comunicazione migliore anche della stessa FIC.

Molte Cose belle ma anche tristi da quel 1986 nella Nostra Unione ci hanno lasciato i Colleghi Gianni Cosetti, Alberto Modolo, Vinicio Dovier, Egidio Bosser, e poco dopo aver ricevuto il massimo riconoscimento come Senatore a Vita della Federazione Italiana Cuochi e il Premio Nazionale “ Donna Di Fiori”inviato dalla Presidenza di Stato a Lei consegnato pochi giorni prima di lasciarci, tutto questo per il Suo Impegno nel Sociale e nella Solidarietà di Lei il Ricordo del Primo Congresso Nazionale delle Lady Chef a Udine nel 2007 e l’impegno Con le Lady Chef della Regione e l’Unione Regionale e l’Associazione Cuochi di Pordenone all’interno del CRO di Aviano con tema SAPERI E SAPORI IN CORSIA Progetto Regionale che gode del Patrocinio del Ministero della Salute per l’Impegno solidale. Il Riconoscimento Francese “ Le Cordon d’Or de France” per il Pranzo preparato assieme alle Lady Italiane per il 30° Anniversario dell’UNICEF.

Le Iniziative di Adriano Tassi terminano con la sua prematura scomparsa nel 2005, l’eredità dopo un anno di reggenza di Giorgio Busdon mi viene affidata, impegno che ho svolto con dedizione e rispetto delle regole per le 3 Associazioni che ho avuto l’onore di Presiedere , e per 2 volte mi è stata rinnovata la fiducia della quale sono orgoglioso e ringrazio Abbiamo insieme portato la Nostra Unione a competere con le altre Regioni, partecipando assiduamente alle molte e continue iniziative, ma il tempo mi porta anche a sbirciare la mia carta di identità, e a tenere in mano la prima tessera di appartenenza alla Dirigenza Nazionale che porta la data del 1978. Certamente non lascerò definitivamente i “ Berretti Bianchi Friulani “ al termine del mio mandato che scade a fine 2014, ma è arrivato il momento di dare a Questa Unione una Figura Giovane e Vivace che adegui le necessità alle richieste delle nuove generazioni e sia aperta alle esigenze della Categoria.